Il terremoto raccontato dagli esperti dell’INGV e l’importanza della microzonazione per la ricostruzione

Andrea Tertulliani e Giuliano Milana, ricercatori dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, hanno raccontato ai cittadini di Amatrice cosa è successo nel sottosuolo durante i terremoti del 24 agosto e 30 ottobre 2016: perché sono stati così distruttivi? Perché luoghi vicini hanno subito danni di tipo diverso e di diversa entità?

E ancora: cosa bisogna conoscere del territorio per costruire in sicurezza? Cosa si impara dallo studio dei sismi avvenuti in passato, e cosa si intende per microzonazione sismica di livello 3?

Riportiamo qui un riassunto dettagliato di quanto detto durante l’incontro con loro, il quarto del ciclo dei Colloqui Amatriciani del 3e36.
Il documento è di non facilissima lettura, ma molto importante per capire le criticità del territorio che ci ospita!

Riassunto completo del colloquio

Tertulliani e Milana hanno anche risposto alle domande dei cittadini intervenuti, in particolare sottolineando che i sondaggi eseguiti per gli studi di microzonazione sono stati in tutto 18, di cui due in Amatrice centro, uno in Villa San Cipriano, e i rimanenti nelle 15 frazioni più danneggiate.

frazioni da determina 35 e 36

(Fonte: determinazioni Comune di Amatrice n. 35 e 36 del 9/6/2017)

Leave A Comment?

You must be logged in to post a comment.