Le proposte di aggregato a cui partecipano tutti i proprietari avranno un iter più rapido

Il 26 agosto sull’albo pretorio del Comune di Accumoli è stata pubblicata la Delibera del Consiglio Comunale n. 43 del 6 agosto con la quale si dispone che gli aggregati edilizi i cui proprietari rappresentano il 100% delle superfici degli immobili che lo costituiscono e non risultano individuati dal comune quale aggregato obbligatorio ai sensi dell’art. 11 comma 8 del Decreto 189, potranno procedere, senza attendere la preventiva approvazione del Comune, da subito, alla costituzione dei Consorzi per la ricostruzione unitaria, e quindi a conferire i formali incarichi ai progettisti dando così via alle attività di progettazione della ricostruzione.

Al contrario, gli aggregati i cui proprietari non rappresentano il 100% delle superfici, dovranno attendere la preventiva approvazione del Consiglio Comunale attraverso la quale, di fatto, saranno dichiarati obbligatori consentendo agli stessi di procedere comunque.

Gli aggregati volontari rappresentano uno strumento molto importante e molto sentito dalla popolazione quale primo passo per una futura ricostruzione.
Il provvedimento, che va nella direzione di uno snellimento delle procedure e di un alleggerimento del carico di lavoro per un personale già sottodimensionato, andrebbe esteso anche a Amatrice.

Testo completo della Delibera [PDF]

Leave A Comment?

You must be logged in to post a comment.